Funzionamento di un impianto solare

Funzionamento

Come funziona un impianto solare?

 

Un impianto solare trasforma l’energia dei raggi del sole in corrente utilizzabile. I moduli solari del tetto catturano i raggi del sole grazie ad apposite celle e li utilizzano per produrre corrente continua. Successivamente, un inverter converte la corrente continua in corrente alternata, ossia in corrente elettrica.

L’energia solare è quindi la corrente prodotta dall’azione fotovoltaica delle celle solari. La sua produzione non comporta alcuna emissione di gas di scarico.

L’immagine sottostante mostra il funzionamento di un impianto solare e illustra la disposizione degli elementi principali in un’abitazione:

 

  1. Moduli solari (soprattetto)
  2. Moduli solari al posto delle tegole (sistema integrato nel tetto)
  3. Sistema di controllo Smart Energy
  4. Inverter
  5. Scatola dei fusibili / Quadro elettrico
  6. Boiler per acqua calda
  7. Accumulatore a batteria
  8. Stazione di ricarica per auto elettriche
  9. Pompa di calore

Fino a pochi anni fa, per produrre i moduli solari era necessaria molta energia grigia. Per energia grigia si intende la quantità di energia utilizzata per produrre e fornire un prodotto. Dal punto di vista energetico, per ammortizzare un impianto ci volevano ben 10 anni.

 

Con il tempo, i processi di produzione dei moduli solari sono migliorati sensibilmente e un impianto solare oggi può considerarsi ammortizzato in termini energetici già in 1,5 anni. Considerato per l’intero ciclo di vita utile, pari a 30 anni, un impianto solare è in grado di generare un volume di energia superiore di ben 14-20 volte a quello impiegato per la sua produzione.

Funzionamento di un modulo solare

I moduli solari trasformano la luce del sole in energia elettrica. A rendere possibile tale fenomeno è la presenza dei semiconduttori (in silicio), che veicolano l’energia. Non appena la luce del sole colpisce il pannello solare, si produce un’attivazione degli elettroni. Queste particelle iniziano a muoversi attraverso gli strati del modulo solare fino a giungere all’inverter. Così facendo, trasportano l’energia dove ce n’è bisogno.

 

A seconda delle esigenze la corrente viene veicolata direttamente alle utenze finali (lampadina, PC, batteria ecc.) in modo da renderla disponibile per il successivo utilizzo.

 

 

knowledge-icon@2x.png I moduli solari, detti anche pannelli solari, sono costituiti da tante piccole celle solari. Quando si collegano tra loro più moduli, si parla di impianto solare.

Struttura di un impianto fotovoltaico

Moduli solari

Il modulo solare, chiamato anche pannello solare, trasforma l’energia solare in corrente elettrica. I moduli sono composti da più strati e vengono solitamente installati sul tetto.

Inverter

Il compito dell’inverter è quello di convertire la corrente continua in corrente alternata, utilizzabile dalla rete, e al contempo di comandare l’intero impianto.

Contatore elettrico

Il contatore misura la corrente immessa nella rete e quella prelevata dalla stessa rete.

Accumulatore (facoltativo)

L’accumulatore immagazzina la corrente solare in eccesso. In tal modo accresce la quota di consumo proprio, riducendo di conseguenza i costi per l’elettricità.

Sistema di controllo Smart Energy (facoltativo)

Il nostro sistema di controllo Smart Energy attiva le utenze a forte consumo energetico quando è disponibile la corrente solare. Tale soluzione incrementa il consumo proprio, riducendo contemporaneamente il ricorso a energia fossile e nucleare da fonti esterne.

Chiedeteci ora un’offerta senza impegno!

 

Energy-demand-3.png

Grazie al calcolatore di energia solare, bastano pochi minuti per configurare il vostro nuovo impianto e ricevere un’offerta concreta

  • Costi di investimento
  • Incentivi e detrazioni fiscali
  • Redditività economica e bilancio energetico

 

 

 gratuito - facile - preciso - senza impegno

Avviare il calcolatore solare

Qual è l’impianto solare più adatto alle mie esigenze?

Quando si sceglie un impianto solare, è fondamentale valutare i consumi ma anche le dimensioni e le peculiarità del tetto. Si può inoltre optare per un impianto installato sopra il tetto, oppure integrato nel tetto stesso, selezionando anche il colore dei moduli solari.

 

  • Consumi del nucleo familiare

 

Per prima cosa è necessario determinare il consumo energetico annuo del proprio nucleo familiare. L’impianto solare dovrebbe infatti essere in grado almeno di coprirlo.

 

 

  • Dimensioni del tetto

 

Il numero di moduli solari da installare, e quindi anche la massima potenza conseguibile, dipendono dall’estensione della superficie del tetto. La regola fondamentale è installare i moduli in modo da coprire il fabbisogno energetico del nucleo familiare.

Potenza necessaria dell’impianto fotovoltaico in base al nucleo familiare

La potenza elettrica di un impianto fotovoltaico è espressa in kWp («kilowatt picco»). A seconda dell’ubicazione e del grado di efficienza, in Svizzera è possibile ottenere fra 800 e 1’300 kilowatt/ora (kWh) per kWp all’anno. La tabella seguente indica la potenza media necessaria in base alle caratteristiche del nucleo familiare e la conseguente dimensione dell’impianto solare.

 
Componentie del nucleo Familiare Potenza in kWp

Dimensioni dell’impianto

3 kWp circa 19 m²
3 kWp circa 19 m²
4 kWp circa 25 m²
7 kWp circa 40 m²
10 kWp circa 60 m²
Maggiori dettagli sui costi

Altri criteri di scelta

 

knowledge-icon@2x.png
«In linea generale, raccomandiamo di dimensionare l’impianto fotovoltaico in modo da coprire o anche superare il proprio consumo.»
 

 

Condizioni del tetto

 

Essendo il ciclo di vita utile di un impianto solare pari a 30 anni, è necessario accertare che anche il tetto possa conservarsi in buone condizioni almeno per lo stesso lasso di tempo. Se si ha a che fare con un tetto già gravato da problemi di porosità o più vecchio di 40 anni, è opportuno optare per un impianto integrato nel tetto.

 

Sistema soprattetto o integrato nel tetto

 

In Svizzera, si prediligono gli impianti soprattetto. In questo caso i moduli solari vengono installati su una sottostruttura senza toccare il tetto originale. Gli impianti soprattetto sono vantaggiosi in termini di costi e rapidi da montare.

 

Nel caso di un sistema integrato nel tetto, l’impianto fotovoltaico va a sostituirne la copertura. Questa opzione può rivelarsi vantaggiosa per tetti vecchi da risanare, oppure per costruzioni nuove. I moduli solari sono disponibili in diversi colori. Una buona combinazione di colori consente di conseguire risultati estetici particolarmente piacevoli. Un sistema integrato nel tetto costa circa il 20 % in più di un impianto soprattetto. Ma è anche vero che con questa soluzione non è più necessaria la copertura del tetto.

 

 

 

 
 
 
 
 
Estetica a scelta

 

Helion offre i suoi moduli solari nel classico grigio argento e antracite, e su richiesta anche in altre tonalità.

 

Installazione dell’impianto solare

I costi di installazione sono già interamente inclusi nel prezzo dell’impianto solare.

Per installare l’impianto ci affidiamo al nostro team di maestranze qualificate: elettricisti, copritetto, carpentieri, idraulici e lattonieri.

A seconda della dimensione dell’impianto solare, l’installazione può richiedere da 2 giorni a una settimana.

Manutenzione dell’impianto solare

Nella selezione dei componenti e in fase di montaggio optiamo sempre per la massima qualità. I nostri impianti fotovoltaici vantano una vita media di 30 anni e necessitano di pochissima manutenzione. Il produttore dei moduli li garantisce per oltre 20-25 anni. Solo l’inverter deve essere sostituito ogni 12 anni.

 

Helion offre in opzione anche un contratto di manutenzione, per garantire la piena funzionalità dell’impianto per 30 anni. Per i primi 10 anni garantiamo inoltre la resa energetica, in modo da assicurare un funzionamento duraturo dell’impianto fotovoltaico (per tutti i dettagli si rimanda alle CG).

 

 

Altri motivi per scegliere Helion >

 

Helion vi offre un impianto fotovoltaico di eccellenza a un prezzo accessibile. Per produrre autonomamente l’energia di cui avete bisogno, liberandovi dai continui aumenti dei costi, bastano già CHF 10’000.-, inclusi incentivi e detrazioni fiscali. Senza contare che in questo modo darete il vostro personale contributo alla salvaguardia dell’ambiente.