Sostituzione del riscaldamento con una pompa di calore

15.04.2020Helion
L’inverno è alle spalle e numerosi proprietari di abitazione stanno informandosi sulle possibili alternative al loro riscaldamento a combustibili fossili. Sono mossi da svariate ragioni, su tutte i costi, la sensibilità ambientale e le direttive vieppiù severe per le nuove costruzioni e gli edifici più datati. Una breve ricerca permette di constatare che vale la pena sostituire il vecchio riscaldamento con una pompa di calore.

 

Il tema del risanamento dell’impianto di riscaldamento non è mai stato tanto importante, soprattutto per via degli obiettivi di politica climatica della Svizzera. Con i previsti valori limite per l’emissione di CO2, i conti per un investimento in un riscaldamento a nafta o a gas non torneranno più. Anche chi possiede costruzioni datate è chiamato a prendere decisioni difficili: gli edifici con un’isolazione termica deficitaria devono essere sottoposti a risanamento, al termine del quale devono consumare il 10% di energia in meno oppure acquisire tale percentuale da fonti rinnovabili.

 

Conviene quindi passare direttamente a un sistema di riscaldamento sostenibile. Già ora, circa tre quarti delle case monofamiliari di nuova costruzione optano per una pompa di calore. La percentuale cala un po’ per gli edifici risanati, ma anche in questo caso circa la metà dei proprietari sceglie questo sistema di riscaldamento.

 

Rinnovamento del riscaldamento con una pompa di calore: ecco come funziona

Fondamentalmente, ogni edificio può passare a un sistema di riscaldamento sostenibile. In caso di risanamento dell’impianto di riscaldamento, tuttavia, si consiglia di sottoporre l’oggetto a un’analisi complessiva e di elaborare un concetto individuale. Nelle costruzioni vecchie, spesso l’involucro è insufficientemente isolato, il che comporta enormi perdite di calore. Il risanamento della facciata permettere di ridurre di circa un terzo il consumo di energia di una casa. L’elevata temperatura di mandata dei radiatori ostacola inoltre il rendimento della pompa di calore.

 

Per un’efficienza ottimale, l’installazione di una pompa di calore deve essere pianificata individualmente secondo il fabbisogno. Gli esperti valutano inoltre se affidarsi all’aria esterna o al sottosuolo quale fonte di calore. Conviene quindi pianificare per tempo il risanamento del sistema di riscaldamento e considerare le caratteristiche energetiche dell’edificio.

 

Sostituzione del riscaldamento: le pompe di calore sono sempre un’ottima soluzione

Le pompe di calore forniscono calore pulita e rendono i proprietari indipendenti dagli sviluppi economici e politici. Sono inoltre semplici da utilizzare, non necessitano di grande manutenzione e non hanno bisogno di materie prime. Nonostante l’investimento iniziale, sul lungo periodo le spese di esercizio contenute non le rendono più costose dei sistemi di riscaldamento a combustibili fossili.

 

A lungo termine, i proprietari di edifici ben isolati con un grande fabbisogno di calore beneficiano di un riscaldamento quasi gratuito. Se tuttavia la pompa di calore non lavora in modo efficiente, i costi possono aumentare, ragione per la quale è indispensabile pianificare l’installazione in modo dettagliato. In generale, maggiori sono le dimensioni della pompa di calore, più l’investimento conviene. Il costante calo dei prezzi per l’acquisto di sistemi di riscaldamento sostenibili sono un ulteriore argomento a favore del passaggio.

 

Alcuni Cantoni concedono interessanti contributi di incentivazione e agevolazioni fiscali. In caso di domande o per maggiori ragguagli sull’installazione o il finanziamento di una pompa di calore, contattateci, siamo volentieri a vostra disposizione.