Il futuro sarà a ricarica bidirezionale

31.10.2022Helion

La mobilità elettrica efficiente è parte integrante della svolta energetica in atto. Grazie a sistemi intelligenti si può ottimizzare lo sfruttamento delle batterie delle auto elettriche e ridurre il consumo di corrente.  

 

Entro il 2050, l’Unione europea mira a essere neutrale sul piano climatico – attraverso il piano «Pronti per il 55%» secondo cui, già a partire dal 2035, non saranno più immatricolate nuove auto a benzina e diesel. Ciò perché le auto con motore a scoppio costituiscono il 20% delle emissioni di CO2. A partire dal 2028 si prevede che in Svizzera circa l’80% delle nuove automobili sarà di tipo elettrico. 

 

Il numero dei veicoli elettrici è in costante aumento e influenza il sistema del traffico odierno. I cambiamenti danno vita a opportunità e sfide che risultano soprattutto nell’ambito della mobilità elettrica e del sistema di approvvigionamento di energia elettrica. 

 

Un sistema energetico intelligente a prova di futuro 

Il sole splende e l’auto elettrica con tetto solare ne cattura l’energia producendo corrente. Tuttavia, oggi la maggior parte dei veicoli elettrici viene ricaricata in modalità monodirezionale, ossia i dispositivi di ricarica dei veicoli elettrici sono solo in grado di riutilizzare l’energia di cui hanno bisogno per proseguire il viaggio. 

 

Le tecnologie intelligenti di ricarica come la ricarica bidirezionale consentono di accumulare la corrente in eccesso e, in caso di necessità, reimmetterla senza problemi nell’impianto elettrico domestico. Ciò permetterebbe di accendere lampade, luci e televisori, aumentare l’autoconsumo e risparmiare molta energia elettrica. 

 

Presupponendo una diffusione del 95% di veicoli elettrici, la mobilità elettrica può raggiungere una capacità di accumulo giornaliero pari a quella della produzione giornaliera attuale delle centrali atomiche svizzere, con la differenza che i carichi sono gestibili e utilizzabili in modo flessibile.  

 

Un passo verso lo sfruttamento efficiente dell’energia 

Sapevate che le auto trascorrono la maggior parte della loro vita stando ferme? Restano parcheggiate fino al 90% del tempo e non esauriscono mai l’intera batteria necessaria per gli spostamenti giornalieri.  

La carica bidirezionale permette di sfruttare la batteria dei veicoli come accumulatore di corrente decentralizzato e gestibile, consentendo un flusso di energia elettrica in entrambe le direzioni. In qualità di partner di Sun2wheel, Helion supporta la produzione di energia rigenerativa aiutando a ottimizzare il consumo di energia e a rivoluzionare il futuro energetico.